If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

sabato 12 maggio 2007

Spettacolo a Lugano

Causa termine iscrizioni molto anticipate, non mi sono potuto iscrivere ai Campionati sprint svizzeri. Questo non ha inficiato sulla mia voglia di esserci e quindi, dopo parecchio tempo, mi sono divertito a fare il turista / spettatore di un'importante manifestazione orientistica.
Il pomeriggio assolato, ma non afoso, ha fatto il resto e quindi mi sono gustato, fino alla fine, il bello della diretta.
Giunto in città, mi accorgo subito dove possa essere il centro nevralgico: infatti un fittissimo nugolo di orientisti si aggira, correndo, sul lungo lago luganese.
Metto in azione la mia telecamera ed inizio ad immortalare volti più o meno noti. In attesa di vedere dal vivo i campioni svizzeri e francesi, m' inoltro, con Mary, nelle vie interne cittadine alla ricerca di lanterne ed emozioni particolari. Soffro un pochino a non poter essere lì a correre, ma tant'è, mi diverto lo stesso.

Dopo aver gironzolato un pò, trovo posto, dopo una battaglia psicologica e fisica con dei bambini, in prima fila, dove riesco a vedere il megaschermo e l'arrivo allo stesso tempo.
E' quindi con grande coinvolgimento, sempre crescente, che seguo l'arrivo degli atleti, aiutato dallo speaker che si perde, grave colpa, l'arrivo di Thierry G.!
Dopo aver memorizzato, su nastro, gli arrivi di Gianotti, Consoli, Madella, e preso atto degli ottimi risultati di Guizzardi e Seppi, seguo senza un'attimo di distrazione le performances delle categorie elite. Sono davvero impressionato nel vedere la velocità con cui corre la maggior parte dei partecipanti!
Ed è così che tra uno sguardo al megavideo (dove una telecamera trasmetteva il punto spettacolo ed altre immagini catturate sul percorso) ed uno al finish, si giungeva verso le 19.30, quando si concludeva anche l'ultimo sforzo.
Devo dire che sono stato davvero entusiasta nel vedere tutto ciò, circa 1500 persone che correvano nelle vie di Lugano lasciando, residenti e cinesi, molto perplessi su cosa fosse tutta quella fretta.
Detto delle ottime prestazioni degli italiani Seppi, Guizzardi, Simion, dei ticinesi Maddalena, Tettamanti's family, Guglielmetti Checco, Bea Arn, torno a casa con il rammarico di non poter assistere ad uno spettacolo simile a casa mia.....
Per la cronaca, il percorso HE in visione è stato percorso in circa 13'20" da M. Merz (se non ricordo male; sono stato bombardato da talmente tanti nomi famosi che alla fine non so nemmeno chi abbia realmente vinto!).
P.S.: Che S.Maddalena fosse un mito è ormai assodato, ma vederlo, a 39 anni, giungere 4° ai campionati svizzeri middle in HE, beh.... digerisco molto meglio certe batoste che ho preso da lui! Bravo Madda!

Nessun commento: