If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 26 agosto 2007

2 giorni dei Lessini - long

Rabbia e dolore, queste sono le cose che mi porto a casa dal secondo giorno di gara; tutto avrei voluto tranne che la parola "ritiro" a causa di un infortunio.
Rabbia per essere arrivati ad una settimana dagli appuntamenti importanti in buona forma e rischiare di vanificare tutto per una distorsione; dolore, quello che ho sentito e sento a causa del gonfiore della caviglia.
La mattinata si presenta soleggiata, calda, il lungo cammino per arrivare in partenza non aiuta; Mary mi accompagna e ci godiamo la visuale che ci circonda.
Allo start vedo la cartina e capisco che di tecnico ci sarà davvero poco; pensavo ad una gara diversa da ieri, invece anche oggi si deve correre nei prati e cercare in mezzo alle rocce. Non è proprio l'orientamento che mi piace, ma per fare gamba si corre un pò ovunque....
Parto lungo il prato che costeggia una fila di roccioni, cerco un punto d'attacco, ma è davvero difficile indivuarlo; ad un certo punto decido di entrare nel verde, salto da una roccetta a piedi uniti e..... crack, cado a terra con entrambe le caviglie doloranti! cerco di rialzarmi, faccio fatica ad assorbire il dolore; dopo un minuto tento di ripartire, ritorno al prato, trovo un sasso e lo prendo come punto d'attacco; rientro nel verde, giro un paio di rocce e finalmente trovo la lanterna.
Navigando verso la seconda lanterna capisco che non riesco a correre normalmente, ogni piccolo sbalzo del terreno diventa un rischio distorsione; comunque continuo, seguo il prato fino al muretto e mi ributto fra le rocce: ora cammino cautamente cerco fra le rocce e dopo una trentina di secondi trovo il punto.
Lasciando da parte il dolore, mi rendo conto che questo tipo di tracciato sia proprio tipo "bingo": non ci sono problemi ad arrivare nel cerchietto ma i secondi si perdono fra i neretti della carta.
Andando alla terza vengo condizionato dalla necessità di correre su sentiero, infatti giro largo a nord utilizzando il più possibile la strada carraia; qui la zona punto è invece banale.
Avendo corso per qualche centinaio di metri su strada, mi sembra di stare meglio; per il punto quattro seguo la linea rossa ed arrivo bene al check. Il punto successivo è insidioso quindi controllo bene il terreno ed arrivo assieme a Lorenzo F. alla lanterna. Penso che, aver perso solo 4 minuti da lui non fosse poi così male......
Arriviamo praticamente al punto 6 assieme, nonostante ognuno avesse fatto una differente scelta. Ci buttiamo in discesa, sul pratone verso la sette, ma, mentre controllo la carta sento un dolore tremendo alla caviglia sinistra: è andata!
Mi fermo e scendo lentamente, camminando arrivo alla sette dove vengo raggiunto da Gambini. A quel punto continuo, sempre camminando fino alla 8, ma il fatto di non poter più correre ed il crescente dolore mi inducono a desistere dal continuare.
Cerco il sentiero che passa sopra la nove e ritorno mestamente all'arrivo.
Qui grazie al ghiaccio dell'ambulanza e lo spray di Attilio riesco a fermare il gonfiore.
Al ritorno guida Mary: in queste occasioni si capisce quanto sia utile, oltre che bello, avere una persona vicina.
A questo punto penso sia a rischio la mia partecipazione al trofeo delle Regioni, anche se a Marileva andrò lo stesso.
A questo punto largo al signor Nessuno.

18 commenti:

vincenz ha detto...

Solo un augurio per rimetterti al più presto... A domenica!! io ho appena prenotato una settimana intensa con l'atleta lombardo più in forma del weekend... purtroppo la condizione fisica è indietro...

Nessuno ha detto...

In bocca al lupo. Se la distorsione è sulla parte superiore della caviglia, penso che ce la farai tranquillamente ad essere presente a Marilleva a difendere i colori bianchi e verdi del tuo team...
Quanto al Signor Nessuno, sarà in altre faccende affaccendato... ormai è tardi.
In bocca al lupo ancora, stai a riposo e rimettiti in sesto

Rusky ha detto...

Vi ringrazio, ma oggi sono più pessimista di ieri.... il gonfiore è aumentato nonostante le "amorevoli" cure.... A questo punto più che alla gara di domenica devo pensare fra quanti giorni potrò guidare! Guardando gli split di ieri, mi viene da ridere a pensare che prima del colpo di grazia avevo appena fatto tre ottimi intertempi che mi avevano fatto risalire al 4° posto nonostante l'inizio assurdo...
Spero comunque di poter venire su a Marileva a fare il turista.

stefano ha detto...

In questi giorni:
- non correre
- tieni il piede quanto più possibile in alto quando sei a casa
- pomata
- riposo
- sabato ti fai un bel bendaggio e vai alla grande...!

rusky ha detto...

diciamo che per le prime 4 cose stò già procedendo... sulla quinta ho qualche dubbio....

Andrea S. Trent-O ha detto...

In bocca al lupo per una rapidissima guarigione. Spero di vederti in gara Sabato e Domenica.
Complimenti per avere scovato il mio nuovissimo Blog...non so come hai fatto dato che l'ho messo in rete appena prima di partire per le vacanze e non avevo dato notizia a nessuno...cyber-segugio!!
Ci vediamo nel WE....dato che hanno convocato anche me!

rusky ha detto...

Ti ringrazio, ma penso che sarò lì da spettatore.... il piede è ancora gonfio e non cammino ancora... quindi penso sia inutile correre a mezzo servizio.... al massimo farò la staffetta con Mary, ma camminando.

Il selezionatore del GOK ha detto...

Il selezionatore del GOK dice:
Mary è già impegnata in un'altra staffetta! Quindi tu ti fai la tua e Mary si fa la sua...
... e vedete di correre veloci tutti e due, anzi tutti e 7!!!

rusky ha detto...

Caro selezionatore, mi sa che rimarrai deluso..... la mente vorrebbe correre per divertirsi e perchè aspetto da un anno di correre a Marileva; la razionalità dice che se corro al 50% rischio di aggravare il recupero e saltare anche gli italiani....

Nessuno ha detto...

Ovviamente tu sei il miglior medico ed il miglior conoscitore di te stesso. A parte quindi gli ovvi auguri e l'ovvia speranza che tu ti rimetta in formissima per il Tdr e per gli italiani, spero che tu scopra alla fine di poter fare entrambi con le medesime speranze di successo e di buon piazzamento che ti hanno contraddistinto per tutto l'anno in corso.

rusky ha detto...

Il problema è che il medico fiscale mi ha detto che ci vogliono almeno 10 giorni da oggi... e se lo dice lui che è fiscale...

Anonimo ha detto...

Di la verità! avevi talmente paura di me che hai trovato la scusa...

l'importante che tu guarisca x l'anno prossimo, altrimenti come facciamo a fare la staffetta insieme.

rusky ha detto...

l'anno prossimo..... chissà se farò ancora staffette -)) quest'anno ne ho già fatta una e mi è andata bene.... non reggo più la pressione psicologica -))

Nessuno ha detto...

Mica tanto bene... passato per primo e concluso terzo! Meritavi anche tu un altro compagno
:-) o :-( a scelta

rusky ha detto...

Sempre una medaglia di bronzo e tanta emozione....

Anonimo ha detto...

Oltre alla faccia...

rusky ha detto...

si, faccia di bronzo... ho viso che sono in lista per la staffetta e l'individuale... spero ci sia un errore, perchè l'unica cosa che potrò fare e accompagnare Mary nella sua frazione

rusky ha detto...

si, faccia di bronzo... ho viso che sono in lista per la staffetta e l'individuale... spero ci sia un errore, perchè l'unica cosa che potrò fare e accompagnare Mary nella sua frazione