If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 2 settembre 2007

Trofeo delle Regioni - Individuale

Ed eccoci qui, a commentare una gara che è stato un vero esame per le mie condizioni fisiche.... Erano solo 8 kmsf. molta discesa, nessuna pressione agonistica, solo un collaudo ulteriore alla mia guarigione..... eppure ho corso poco: ma chi c'è riuscito? Eh si, la cura Bezzi ha fatto vittime illustri: percorsi da 10' al kmsf. per i migliori.... il terreno non permetteva quasi mai di correre ma solo salvare la gamba dalle buche e crepe nascoste dal muschio e dall'erba.
Sarebbe stato un terreno ideale per me, nel senso che chi corre forte viene penalizzato e solo i big riescono a fare la differenza.
Ma partiamo dal mattino, bella giornata, lunga rampa sulla pista da sci e bosco ripido per andare in partenza, un bell'antipasto rispetto a ciò che ci attenderà più tardi.
I 50 minuti dichiarati non sono esagerati.... anche perchè il mio gonfiore (tra cavigliera e calzini) al piede non mi permette di spingere molto.
Inizio con un minuto di ritardo, nel senso che arrivo alla svedese inverto la carta ed inizio a salire.... me ne accorgo e tornando alla lanterna iniziale sono assieme a quelli partiti un minuto dopo..... bell'inizio! Fortunatamente vado via liscio e trovo bene la lanterna n.1. Il bosco è tutto in costa, ma non si riesce a correre.... è tutto un susseguirsi di cespugli, buche, sassi, rami tagliati, di strade ce ne sono pochissime...
la cartina è 15.000 quindi non si arriva più ai punti d'arresto.
Nonostante ciò riesco a trovare con costanza tutte le prime lanterne..... non mi sembra vero! le caviglie, nonostante le paurose sbandate reggono.
I primi minuti di errore li faccio alla lanterna 8; mi ricorda una lanterna di maggio in Alto Adige dove avevo perso un'eternità.... stavolta appena capisco che sono incerto, preferisco uscire dal verde per poi rientrare con sicurezza; penso 2-3 minuti andati ma accettabili.
Qui iniziano i segnali negativi.... la mia musica si spegne all'improvviso e questo m'innervosisce.... andando alla nove vengo raggiunto da Corradini che partiva 9 minuti dopo. Qui faccio una scelta diversa da lui e riesco ad arrivare assieme alla lanterna.
Ecco, la mia testa si esalta e mi fa fare lo stesso errore che ho già fatto 2 volte quest'anno: penso di essere già alla dieci e scendo stupidamente verso il basso! inizio a cercare su una specie di naso convinto che sia la collinetta.... penso che il black out sia durato 3-4 minuti, poi finalmente capisco l'errore e torno sui miei passi trovando facilmente il punto. Bene la successiva, ma verso la dodici inizio a correre poichè il terreno lo permette.... grande errore: passo sotto il punto ed arrivo lunghissimo perdendomi a cercare attorno ai sassi 30-40 metri sotto il punto. Trovo una lanterna e capisco l'errore madornale.... qui penso che il tempo perso sia 7-8 minuti.... un'eternità!
Mi convinco che forse sia meglio tornare a ragionare ed infatti non ho più grossi problemi tecnici nella parte finale. L'ultimo atto della gara accade poco prima della 16 quando infilo la gamba in una buca e giro la caviglia infortunata in maniera dolorosa!
Per fortuna che è quasi finita, stringo i denti e riesco a concludere.
La cosa buffa è che mi ritrovo nel dopogara a rammaricarmi degli errori fatti, in una gara che non dovevo nemmeno disputare....
Ma ancora peggio è sentirsi dare del piagnisteo dai lettori del blog che, ingannati dalla classifica finale, non credono più a quello che scrivo.

10 commenti:

Andrea S. Trent-O ha detto...

Dai Rusky non te la prendere. Fa parte del gioco... se senti uno che ti dice per una settimana che non si presenterà nemmeno al via, e poi lo vedi in gara...e fa anche una buona gara mi pare OVVIO che un minimo di presa in giro per la "sceneggiata" ci sta tutta.
A parte gli scherzi complimenti per aver stretto i denti e essere riuscito a concludere ottimanente la fatica.
Vorrei fare una considerazione sul tipo di terreno : ci sarà a chi è piaciuto, ci sarà a chi non è piaciuto. Il mio punto di vista personale è che gareggiare in un posto in cui, la prima preoccupazione non è quella di fare una gara di orienteering, ma evitare di farmi male... non mi diverte. Oggi NON mi sono divertito: sottolineo il lato soggettivo e personale dell'affermazione.
Tanto so già che molti diranno che chi non ama questi terreni è solo perchè "non è capace", e nel mio caso tutto sommato è anche vero... Però riuscire a correre per il 10% della gara, mi pare eccessivo.
Mi perdonerà il caro amico Marco Bezzi, che comunque va apprezzato per l'impegno e l'ottima riuscita della manifestazione in generale.

HELP : non riesco a togliere la foto dai miei post

Rusky ha detto...

Effettivamente il terreno non era divertente non per le caratteristiche ma per il problema corsa. Non ci fossero stati tutti quegli alberi a terra, la parte bassa non sarebbe malaccio.... non invidio le categorie che avevano le tratte da una parte all'altra della carta.... ecco forse quel tipo di tratta non mi piace proprio poichè penso che ci sarà voluto almeno un quarto d'ora di sola "corsa" per arrivare in zona punto....
penso che un tracciato più da middle sarebbe risultato meno pesante mentalmente da sopportare. Ho fatto i complimenti a Frizz.. sta veramente andando forte.

Stefano ha detto...

... e nemmeno una parola sullo speaker ... :-)
La mia MAG (emme-a-goc) non ha impressionato nessuno! ri:-)
Comlpimenti ha chi ha concluso la gara, comunque, indipendentemente dal risultato

rusky ha detto...

Ma chi ti ha sentito? quando sono arrivato c'era musica a tutto volume... eppoi mi hanno detto che ti hanno corretto parecchie volte.... soprattutto nel leggere le classifiche delle staffette -))

rusky ha detto...

Ho appena letto il post di Tenani.... ma me l'ha copiato? -)))

Stefano ha detto...

Serve per vedere se la gente sta attenta... :-)
Insomma era la stessa cosa se c'ero o se non c'ero. Agli italiani non ci sarò: in effetti sarà la stessa cosa soprattutto dal punto di vista dei risultati finali...

rusky ha detto...

Tu che sei sempre ben informato.... mi spieghi come mai Di Stefano e Giuliani hanno tutti gli split e risultano PE e RIT.? Se Di Stefano ha fatto quel tempo tanto di cappello....

stefano ha detto...

Sono talmente informato che non so nemmeno le classifiche... non hai notato niente nel pezzo sul sito? Tempi generici, citazione solo degli assoluti... qui a Torino non ho accesso a quasi nulla salvo alla (poca) memoria!

rusky ha detto...

Ricordati le cartine.... il clima sarebbe ideale per andare a correre qui a Marileva.... ma questa caviglia non è ancora guarita e ho paura di peggiorarla... Ricordati il TMO!

Julien ha detto...

Che bello sapere che ancora ci sono orientisti tra i bloggers..


Spesso arriviamo al finish con l'idea che abbiamo fatto una gara pessima e non siamo soddisfatti della nostra gara..
Ma poi guardiamo le classifiche e vediamo il nostro nome sul podio..
eheh..
NORMALISSIMO.
Avremmo anche fatto una marea di errori..perso un sacco di tempo..
CONSOLIAMOCI,gli altri hanno fatto di peggio!!


Julia

www.juliashutko.blogspot.com