If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 14 ottobre 2007

Arge Alp - Long

La domenica si svolge la prova individuale, sulla stessa zona, ma con cartina stile "lenzuolo". La bella giornata accompagna il serpentone che va verso la partenza, attraverso il paesino di Gofis, frazione di Feldkirch; ogni tanto, sbucano da dietro le case, le tute variopinte dei vari lander presenti: Lombardia, Alto Adige, Ticino, Baviera, Trentino, Vorarlberg, Grigioni, San Gallo, Tirolo, Salisburgo.
Partire senza pressione psicologica è molto comodo, ma ha una controindicazione: la deconcentrazione! La gara odierna è per me una semplice corsa nel bosco, come dovrebbe sempre essere, senza il pensiero di classifica, tempo, punti lista base, trofei ecc... Stegal mi ha iscritto in M35 facendomi ritornare indietro nel tempo; l'unico stimolo può essere quello di sfidare i soliti noti ma sinceramente non ne ho molta voglia.
Il primo punto sembra davvero semplice: trovare un bivio di sentieri in mezzo al verde 3, roba da esordienti.... vado tranquillo, forse troppo! Qui scatta il black-out: durante la gara ho pensato di aver aggirato il punto per 360°; tracciando sulla carta il mio percorso mi sono accorto (tratteggio azzurro) di essere passato accanto alla lanterna (posata a bordo sentiero nell'erba) e di non averla proprio vista. Quello che ricordo è di aver compreso l'errore appena arrivato nel bianco, ma il capanno che vedevo verso est era quello coperto dalla riga magenta anzichè quello a nord-ovest del cerchio! Amareggiato dalla cattiva partenza, ritorno alla svedese e ricomincio nuovamente la mia gara; questa volta opto per la scelta ad aggirare il verde (tratteggio magenta). Durante il raggiungimento della lanterna vengo superato da Fabio H. partito 6 minuti dopo di me....
Probabilmente qualche anno fa avrei mollato la gara dopo una partenza simile; questa volta decido di continuare, ma senza la grinta e la cattiveria necessaria ad aggredire il bosco.
Infatti, i primi punti li corro in modo soft, con passo turistico senza impegnarmi troppo con la carta; addiritura per andare alla 7 ritorno alla svedese, per ripercorrere quel maledetto sentiero iniziale.
Finalmente, verso la lanterna otto, inizio a risentire le sensazioni di gara, aumento il passo e la concentrazione; mi aiuta molto la scelta per il punto 10 dove ripercorro, a ritroso, il sentiero del giorno prima.
Continuo in modo sempre più convinto, verso la lanterna 14 mi ritrovo a correre con un atleta del San Gallo partito subito dopo di me; la sua corsa è molto simile alla mia e mi sembra un'ottimo orientista. Grazie a questa compagnia torno a viaggiare in soglia, con tempi buoni, anche grazie alla semplicità del bosco; un paio di volte cerco di variare la scelta rispetto allo svizzero ma alla fine siamo sempre molto vicini.
Scendendo dalla costa dopo la lanterna 23, vedo la sagoma di Stegal, ma nel contempo sento una dolorosa fitta alla solita caviglia: purtroppo, il piede è guarito per l'attività giornaliera, ma appena trovo il terreno sconnesso in discesa il dolore si ripresenta.
Comunque riesco a terminare in modo discreto questa gara a due facce; saluto il mio compagno di avventura e aspetto l'arrivo di Stegal che non ha demeritato; la sua vittoria sul Brambilla ora ha meno valore di qualche anno fa, ma sempre un passo avanti....
Dopo le premiazioni e saluti vari, il ritorno in motel e rapido giro serale in cerca di qualche caratteristico locale.
Come anticipato, il lunedì, durante il rientro in Italia, tappa sul S.Bernardino ad assaporare l'ultimo momento di quiete in alta quota per quest'anno orientistico.

5 commenti:

stefano ha detto...

Tra me e te, nella tratta 6-7 abbiamo fatto il giro del mondo... io ho girato dall'altra parte!

vincenz ha detto...

confronterò con voi gli intertempi... quasi tutte le tratte sono identiche

stefano ha detto...

Con me no! Ti prego... :-(

vincenz ha detto...

va' che ho fatto delle tratte orrende... e poi ricordiamoci che si impara da tutti... ma non devo dirlo a te... ho sbagliato blog/forum :-P

rusky ha detto...

Bella coppia.... ora anche in foto -)); posso dire di aver iniziato a correre dopo la 7 ... prima ero nel mondo dei sogni!