If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 3 febbraio 2008

Ritorno a Monte Moira

Come mi ero ripromesso, sono tornato nel luogo dove avevo dovuto rinunciare a correre causa febbre.
D'altronde, il bosco, il luogo e la curiosità ci hanno riportati presso l'albergo di Monte Moira che risultava desolatamente chiuso. Il tempo non era lo stesso di qualche mese fa: pioggerellina e nebbia hanno reso meno attraente l'aspetto turistico.
Non è cambiato, invece, il bosco: molto veloce e pulito in alcuni tratti, ostico e lento in altri.... la carta, molto invitante, non evidenzia i tranelli del terreno: alcuni particolari apparentemente inequivocabili sul disegno, sono in realtà molto meno individuabili.
Dopo parecchio tempo, provo a fare una gara vera, devo ritornare al ritmo gara poichè la stagione inizia fra poco; purtroppo, in questa giornata, ho una copiosa lacrimazione che mi rende difficile la lettura della carta.
Il fatto di aver trovato subito i primi due punti, dove ancora giacevano dei nastrini bianchi, mi rendeva insicuro nei punti successivi dove i predetti nastri erano stati tolti. Unico, ma grosso errore al terzo punto, dove, per evitare di percorrere i sentieri, mi portavo inspiegabilmente al punto 4: non so se ho sbagliato a leggere il punto oppure ho saltato clamorosamente un avvallamento.
Il proseguimento della corsa non mi dà grossi problemi: molta incertezza al punto 6 nel capire dove potesse essere la buca... stessa sensazione in alcuni punti successivi, dove gli avvallamenti risultano essere davvero microscopici e solo la presenza della lanterna darebbe la certezza dell'esattezza del punto.
Nonostante la pesantezza del terreno, intriso d'acqua, riesco a mantenere un ritmo costante anche in salita; la velocità non è granchè, ma fino ad ora ho lavorato molto sulla resistenza.
Al termine del percorso ho approffittato per tornare a fugare alcuni dubbi avuti in zona punto: confermo che la carta non è sempre così precisa ed in alcune zone questa mancanza di fedeltà è penalizzante.
In conclusione, una buona occasione per provare a correre a ritmo gara; peccato che la giornata non abbia permesso una permanenza ulteriore.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Vogliamo gli intertempi e il tracciato gps non le chiacchiere di carnevale... :)

Rusky ha detto...

Meglio non divulgare informazioni che potrebbero avvantaggiare i miei avversari... -))

stegal ha detto...

Non mi sono ritrovato con la descrizione del tuo percorso, infatti poi ho visto che hai provato la M35.
Complimenti per la tempra: salire fino al Monte Moria con il tempo di ieri...

rusky ha detto...

Lo sai che soffro molto di più il caldo....

Anonimo ha detto...

voci mi dicono che sei in gran forma! Chissà se riuscirò a batterti qualche volta quest'anno?

M.

rusky ha detto...

Il problema è che lo sono sempre a febbraio! Appena esce il sole mi sciolgo come un gelato.

Anonimo ha detto...

la soluzione è nella email che ti avevo mandato...

Ci sei a brinzio?

M.

rusky ha detto...

Si, ci sono, ma avevo in mente un allenamento alternativo. Dipende se sabato faccio la campestre... quest'anno non ne ho fatta una.

Travel Information ha detto...

Wordpress or Blogger, I just can't decide. I want a blog for my site and see positives and negatives. I like what you have here and blogger's free so maybe I should just go that route. Here's my little site I'm gonna site about Travel Information