If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 25 maggio 2008

Fazzon

Sinceramente non volevo scrivere questo post, poi Mary mi ha convinto a lasciare la traccia...
La dicitura "campionato trentino middle" mi aveva allettato, così ho deciso di aggregarmi, la domenica, al gruppo GOK evitando il trofeo Lombardia.
Innanzitutto devo precisare che la dicitura SQL., accanto al mio nome in classifica, significa solamente la mancanza della punzonatura 17-18; il mio non è un segno di protesta contro qualcuno, bensì la voglia di dimenticare in fretta questa gara.

La mia delusione non viene certo dalla classifica (il mio tempo di circa 50' mi avrebbe collocato al settimo posto), bensì da altri due fattori.
Il primo è strettamente personale: oggi è stata una giornata dove avevo voglia di correre free e quindi poca concentrazione nella lettura della carta; la conseguenza di tale strategia di gara è stata quella di aver accumulato circa sei minuti di ritardo, molti dei quali in zona punto dove l'approssimazione della lettura della mappa ha dato cattivi risultati.
Il secondo motivo è puramente tecnico: le prime 5 lanterne sono disegnate per un percorso long (non commento la prima tratta senior...) su una costa dove i riferimenti sono assolutamente relativi; già per andare alla prima lanterna una serie di abeti stesi a terra alterava i tempi delle varie scelte apparentemente simili.
Personalmente ho sbagliato prima del secondo punto (2-3 minuti) e sono andato leggermente lungo al terzo (un minuto), mentre ho trovato bene il quarto che molti problemi ha creato tra i partecipanti. Purtroppo la zona si presta a
molte interpretazioni essendo cambiata la vegetazione e sinceramente avrei evitato di posizionare lanterne in questa parte.
La gara middle iniziava al quinto punto in una zona molto tecnica dove i punti ravvicinati erano tutt'altro che banali; la parte finale, vicina al lago, è stata rovinata dalle recenti piogge:
i ruscelli si sono moltiplicati e quindi la ricerca diventava approssimativa; emblematica la tratta 15-16 dove solo gli incoscienti avranno attraversato il torrente piuttosto ingrossato.
L'insieme di queste cose hanno reso la mia gara poco attraente e scarna di motivazioni agonistiche per cui, alla fine, non mi è nemmeno venuta voglia di punzonare gli ultimi due controlli.
Fortunatamente mi sono risparmiato il trail-O nonostante Roby mi avesse garantito la buona organizzazione.... Stegal mi regalato l'unica soddisfazione giornaliera confermando che, la mia scelta di andare a vedere la tappa del giro d'Italia, si è rivelata migliore.

8 commenti:

zonori ha detto...

Anche Carrera Petrarca - Cammi Calvisano 18-20 non è stata male.

Rusky ha detto...

Dal punteggio direi proprio di no -))

zonori ha detto...

Guarda che un incontro di Rugby non deve finire 80-3 per essere divertente e combattuto ...

rusky ha detto...

Beh, ricordo una partita tra Portogallo e Nuova Zelanda, che finì più o meno con quel punteggio, e non mi sono certo divertito.... poi è una questioni di gusti

Andrea S. Trent-O ha detto...

Il mio pensiero è sul blog di Stegal a cui rimando per non fare un inutile copia incolla.
PS : io sono uno degli "incoscenti" della tratta 15-16. Guardando bene ho trovato un punto in cui il "guado" è stato abbastanza agevole.

zonori ha detto...

Rusky ... scusa, ma non è che forse stiamo dicendo la stessa cosa?

Rusky ha detto...

Spero di sì... io intendo dire che se due squadre sono equilibrate (e quel 20-18 mi sembrava esserlo) la partita diventa avvincente anche per lo spettatore. La tua frase (80-3)poteva suonare come un dissenso, cioè che per te il punteggio equilibrato non vuol dire che la partita sia bella. Probabilmente ci saranno anche delle eccezioni ma normalmente quando una squadra è troppo superiore all'altra diventa monotona e scontata.

zonori ha detto...

E' proprio quello che dicevo io " ... un incontro di Rugby NON deve finire 80-3 per essere divertente e combattuto."