If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 29 giugno 2008

Leiria - Sprint Qualification

Non amo particolarmente i centri storici e questo non faceva eccezione, pero' l'abilita' di chi ha pensato questa gara e' stata tale da creare una manche ne' monotona ne' banale.
Levata di buon'ora ma alloggiando in citta'tutto diventa breve. Fortunatamente c'e' una nebbia fantozziana che dura quanto basta per farmi correre senza sole.
La chiamata viene fatta 15' prima in quanto c'e' da percorrere il tratto che dal parcheggio dello stadio porta al castello della citta'; al ritrovo ci sono parecchi bazar orientistici dove e' possibile trovare di tutto.
Mi scaldo assieme a Stegal e mentre giriamo per il parcheggio incrociamo atleti che ci fanno domandare cosa ci facessimo noi qui!
Come detto lo start avviene alle porte del castello cittadino: e' una rocca non molto grande ma fornita di alcune cinta di mura; il primo grappolo di lanterne si trova all'interno di quest'area.
Appena presa la cartina in mano c'e' il primo impatto da digerire: capire cosa siano nella realta' i vari colori disegnati.
Impiego qualche secondo a mettere a fuoco l'interno del castello ma, a poco a poco, inizio ad avviarmi con piglio sempre piu' sicuro; le prime due lanterne le trovo bene, spalla a spalla con un veloce spagnolo 35 enne partito con me.
La terza scelta si rivela buona, peccato che in zona punto mi faccio distrarre da una lanterna poco distante dal mio punto; impiego circa una ventina di secondi per ritrovare la giusta via.
Molto bene l'uscita dal castello con tratta 4 e 5 prese in velocita' e poi discesa verso la citta'.
Ma le insidie non sono finite: il punto 8 e' posato in un seminterrato il cui accesso e' piuttosto complicato da capire in carta; la mia scelta si rilevera' ottima rispetto ad altre.
Ultime insidie nel giardino pubblico dove un'abbondanza di lanterne rende difficile capire velocemente quali siano le giuste punzonature; qui sto' attento al PE perche' la velocita' d'esecuzione e la vicinanza dei prismi bicolori rende insidiosa questa parte.
Da li' in avanti non ci sono piu' problemi in quanto la gara diventa piu' lineare e simile ad un centro storico classico.
Unica scelta discutibile quella 16-17 dove ho fatto un giro largo senza dislivello anziche' accorciare e fare discesa e salita (infatti dagli split mi sono accorto di aver lasciato minimo 30").
Arrivo abbastanza soddisfatto e divertito poiche' il mio timore era quello di una monotona corsa nelle vie cittadine.
All'uscita dal parco ho superato Stegal che partiva davanti di 4'; in gara e dopo ho rivisto volti noti degli svizzeri Tom, Lidia, Checco; mi e' sembrato pure che i nordici non fossero troppo a proprio agio fra le case....
All'uscita del sole, me ne sono rimasto in citta' a vedere lo spettacolo sportivo creato dai master, ognuno con la propria eta' stampata in bella vista e sinceramente pochi dimostravano piu' degli anni che portavano sul petto.
Pomeriggio turistico in visita a monasteri della zona col gruppo GOK.
Domani si correra' la finale della sprint su un terreno un po' diverso da quello odierno, speriamo altrettanto interessante e divertente.

9 commenti:

Andrea S. Trent-O ha detto...

Forza Marco...vinci per noi e sventola il tricolore!!
GIOVANNINI UORD CIAMPION!!

rusky ha detto...

Figurati... e' quasi un caso che sia arrivato in quella posizione... oggi partiro' con il pettorale dedicato, in mezzo a gente che ha fatto la storia dell'orientamento mondiale! dai un'occhiata a chi sono e capirai il livello dei migliori. Conosci un certo Allan Mogesen?

zonori ha detto...

Io conosco Mogensen, campione mondiale long nel 93 negli USA e in staffetta nel 97 in Norvegia, però magari nei CS è una pippa!

Rusky ha detto...

Forse pippa magari no, ma sicuramente fa piu' differenza nel bosco....

zonori ha detto...

Dopo la finale ci pubblicherai le cartine?

Andrea S. Trent-O ha detto...

UORD CIAMPION UORD CIAMPION!!! Niente scuse :)

rusky ha detto...

Il problema e' che non ho lo scanner... penso di fare una fotografia!

Andrea S. Trent-O ha detto...

Non sai quanto vi invidio. Quanto mi piacerebbe!!!

Rusky ha detto...

Piccola chicca: miglior tempo sulla tratta 12-13! sono sempre piccole soddisfazioni visto lo spessore degli avversari....