If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

martedì 1 luglio 2008

Praia de Vieira - model event

Questo post non doveva nemmeno essere scritto! infatti oggi era di scena un model event ed io ignaro dei numeri e gradi di difficolta' ho scelto il n.9.
Casualmente era il peggiore un tracciato di 10 kmsf. con 27 punti di controllo; gia' pensavo di farne alcuni e poi tornare all'arrivo, anche se in questa occasione venivano presi i tempi.
Giornata soleggiata ma non calda poiche' l'aria oceanica fa sentire il suo fresco soffio; la mia idea e' quella di provare a fare degli esercizi specifici in questo tipo di bosco che in Italia non trovo da nessuna parte.
Appena parto.... beh, date un'occhiata alla carta e capirete tutto! una cosa simile valeva la pena essere corsa... probabilmente alcuni di voi diranno che ci sono carte e luoghi migliori, ma personalmente avere una carta bianca con piccole colline (2,5 equidistanza) per me e' il massimo della palestra per provare azimut e riconoscimento delle millimetriche forme del terreno.
Ebbene, all'inizio ho fatto un'enorme fatica a capire come muovermi; avevo deciso d'ignorare tutto cio' che non fosse azimut e curva di livello. Mi sono sentito un principiante in mezzo a scandinavi che volavano con sicurezza assoluta.
Punto dopo punto, ho iniziato a comprendere quali tecniche e correttivi adottare; per fortuna c'erano 27 punti e questo mi ha dato la possibilita' di esercitarmi.
Alla fine ho fatto anche un PM (non controllando il codice) ma sinceramente e' stato l'ultimo dei miei pensieri. E' stata una lezione molto importante anche se i risultati non saranno altrettanto buoni.
Per le semifinali sono davvero pessimista perche' appena accelero il passo perdo la sicurezza nella navigazione; e mancandomi le curve di livello sono davvero nei guai.
Viceversa, nord ed est europei viaggiano decisi su terreni e con tecniche a loro molto familiari.
Comunque non fa nulla, cerchero' di sfruttare queste 3 gare per imparare a correre in modo diverso.

2 commenti:

zonori ha detto...

Caspita, che bosco! Se le zone sono così direi che ne è valso la pena. Spero invece che nei tracciati (quelli veri) ci siano meno punti e meno incroci.
Ho visto che è sparita la dominante gialla, però sono comparsi alcuni vergognosi riflessi.
Ma le vuoi fare bene 'ste foto o vengono bene solo le bionde 50.enni ben conservate?

Rusky ha detto...

Hai ragione, pero' sono sempre di fretta perche' la postazione internet comincia ad essere invasa da orientisti e studenti e durante il tempo libero viaggiamo per il Portogallo... Le foto le faccio in camera appena arrivo dalla gara e dovrei mettermi d'impegno! il problema e' che in questo pc c'e' anche un virus ed ogni volta che metto la chiave rischio d'infettare il mio pc.