If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 13 luglio 2008

Prostejov - WOC sprint

Scrivo questo post non tanto per dare notizie che si vedono meglio live sul sito, ma per aggiungere le mie sensazioni in merito a queste gare mondiali.
E´ la prima volta che assisto ad un evento cosi´ importante e probabilmente questa mattina mi attendevo di meglio. Se dal lato organizzativo non ho notato grosse pecche, molto diverso é il lato visitatori.
Io e Mary siamo giunti in questa cittadina a sud di Olomouc verso le 9, quando tutto il paese ancora dormiva tranquillamente. Dopo aver parcheggiato, ci siamo diretti verso il centro cittá ma tutto sembrava fuoriché la localitá prescelta per la semifinale sprint.
La pianta cittadina non presenta grosse difficoltá orientistiche, lunghe strade dritte con incroci regolari, completamente piatta e qualche parco piu´o meno grande.
Grosse difficoltá abbiamo avuto a trovare l´arrivo: nemmeno un paio di ragazzi disseminati lungo le vie hanno saputo darci indicazioni....
Fortunatamente il volume delle casse dello speaker ha attratto la nostra attenzione fino a farci raggiungere il centro sportivo dove era posto il finish.
Direi che non ci fosse molta gente escludendo gli spettatori collegati ai vari team: un gruppo chiassoso svizzero, qualche sparuto gruppetto di francesi e di scandinavi ed infine il gruppo italiano con magliette fatte per l´occasione.
Personalmente ho avuto modo di trovare un paio di ottime postazioni per poter immortalare i migliori orientisti mondiali.
Detto della buona prestazione italiana, ho notato come effettivamente questa disciplina stia prendendo la direzione voluta dalla IOF: grandi orientisti hanno rischiato di rimanere fuori dalla finale poiché il fattore corsa é diventato davvero determinante, forse troppo!
Ed ecco, allora, apparire in classifica atleti cinesi, spagnoli, portoghesi la cui arma principale é solo quella di correre forte.
Oggi pomeriggio si correrá ad Olomouc, cittadina piú tecnica con il centro sopraelevato di una trentina di metri rispetto al parchetto che circonda una parte delle vecchie mura.
Credo che la gara sará piú tecnica e seguita, mediaticamente, molto meglio di quella mattutina.

Nessun commento: