If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 15 marzo 2009

Parco dei Colli - Bergamo

Doppio impegno nel week end passato: sabato pomeriggio la promozionale di Monticello Brianza, domenica il trofeo Lombardia alle porte di Bergamo.
Il primo impegno orientistico è stato organizzato dai ragazzi della Besanese; potrei dire sulla falsa riga dei JTT trentini anche se quest'ultimi sono più celebrati!
Comunque l'idea è stata quell
a di far correre Mary con la carta in mano, visto che di gare nel bosco ancora non se ne parla...
Il percorso è stato molto veloce e fila
nte, fra vie cittadine e strade di campagna con una salita impegnativa e la solita lanterna "bingo" posata nel giardino della biblioteca da cui si accedeva da una porta "segreta".
Credo che i molti neofiti si siano divertiti a vagare in mezzo ai campi non ancora arati; io ho c
orso in scia a Mary e ho potuto notare dove ancora sbagli... in pratica, dopo alcune lanterne fatte ad alta velocità e precisione, inizia a prendere gusto nel correre e dimentica di leggere la carta finchè la mente non ritorna al suo posto; la conseguenza di ciò, si nota nel paio di "lunghi" fatti dove la parola "stop" perdeva il proprio valore.
Appena riuscirà a tarare meglio la sua velocità e rispettare le distanze potrà iniziare a prendersi le
proprie soddisfazioni.
Nel dopo gara, ho assistito per la prima volta ad una partita di basket dei ragazzi del posto; non son
o esperto come Dipa e Stegal ma alcune belle giocate l'ho proprio viste!
Questa mattina c'era l'esordio stagionale del trofeo Lombardia: si ritornava sulla stessa carta del marzo 2008 dove avevo vinto il titolo regionale middle. In questa occasione, il tracciatore ha cercato di utilizzare le poche z
one rimaste libere in quella gara e di disegnare un anello in modo inverso rispetto alla direzione della scorsa annata.
La giornata di sole, velato, ha accolto orientisti accorsi un da dovunque; la nuova categoria 35-44 ha accorpato un di atleti ma ormai i numeri si sono stabilizzati e l'unico vantaggio deriva da una premiazione in meno.
La gara, abbastanza scontata dalla conformazione del terreno, non ha presentato eccessive diff
icoltà per chi, come me, viaggia con le curve di livello; direi che mi è servito maggiormente lo sforzo fisico in quanto i ripidi pendii mi hanno costretto a viaggiare fuori soglia e fare una "sana" fatica. Fortunatamente la vegetazione si alternava fra il colore bianco e verde1 anzichè quelle macchie verdastre dipinte in carta; i punti chiave sono state le lanterne 4 e 5 dove servivano molta precisione e sicurezza per evitare inutili perdite di tempo.
La zona del punto 6, quella davvero tosta ed utilizzata l'anno scorso, è stata solo sfiorata
e probabilmente la mia scelta di accorciare il tratto di trasferimento ha complicato un le cose in zona punto; qualche incertezza di troppo anche nei pressi del punto 10 dove ho faticato a seguire il ruscello forse a causa della stanchezza sopraggiunta dopo il cambio di ritmo necessario dalla lanterna n.7 all'arrivo.
In conclusione è stato un altro buon allena
mento, seppur breve, in vista delle gare primaverili che ci porteranno in giro per l'Italia e non solo.
Unico appunto all'organizzazione, fra cui ho rivisto volentieri Etter e signora, il problema delle classifiche; è
vero che, personalmente, sono sempre meno interessato a questo lato della sfida e mi scuso per non essere stato presente alla premiazione che ha visto il podio della M35 desolatamente vuoto...
Two appointments in the last week-end: a promotional race in Monticello Brianza on Saturday afternoon and the “Trophy of Lombardy” near Bergamo on Sunday.
The first orientistic appointment was organized by the boys of “Besanese Club”; I could say it was just like “ Trentine JTT” (Junior Trentino Team), even if they are much more celebrated!!
But the purpose was to get Mary to run with the map, considering she dosn’t mention to run in the wood yet.....
The route was very fast and easy, in the town’s streets and in the country with one heavy climb and a “trap” control, located in the garden of a library, that you can reach only going trought a “secret” door.
I think many beginners enjoyed themselves to wander in unbroken fields; I ran following Mary, so I could notice where she still makes mistakes......
In practice, after some controls made at a high speed and precision, she becomes to run and she forgets the map untill his mind comes back right again.
When she will be able to check her speed and to observe the distance, she could get satisfactions.
After the race I watched for the first time a live youth basketball match.
On Sunday morning there was the seasonal debut of the “Trophy of Lombardy”: we came back on the same map of march 2008, where I won the “Regional Middle Title”. In this occasion the planner tried to use not the same part of the map of last year and he drew a reverse ring compared with the route’s direction of 2008.
In this dim sunny day orienters arrived from different places; the new Class 35-44 unified few athletes, but the only advantage is one less prrizegiving.
The race was to be expected, because of the conformation of the ground and it was not difficult for me and for all those runners, that understand contour lines; instead this race helped me physically, because the steep slopes obliged me to run at a faster pace.
Luckily the vegetation alternated between white and green1, rather than those greenish blobs on the map; the important controls were 4 and 5, where you needed precision and certainty to avoid to loose time.
This year the area around control 6, really hard and used for the last year’s race, had only one control and probably the choice I made to shorten my intermediate route complicated things in control area; I had also some indecisions near control 10 where I had difficulty to follow the stream, maybe because of my tiredness as I increased my speed from control 7 to finish.
To conclude, it was another good and short training in view of the next competitions in Italy and abroad.

CLASSIFICHE SABATO & DOMENICA

6 commenti:

stegal ha detto...

Le immagini del tuo blog sono molto "verdi"... stanote ti ho mandato qualcisa che potrebbe cambiare quel coloraccio in un pallido bianco!

Anonimo ha detto...

L'anno scorso ti ho graziato correndo in ha e quest'anno non venendo.

Peccato, avrei partecipato molto volentieri ma avevo altri impegni inprorogabili.

M.

rusky ha detto...

E' bastato mago....

zonori@libero.it ha detto...

Stanote ... qualcisa ...
Stè, fa male bere di mattino ...

rusky ha detto...

A dire il vero ha lavorato tutta la notte.... ultimamente non invidio la vita da bancario!

stegal ha detto...

Vi accorgerete di come sto messo... tra sabato e domenica. Rischia seriamente di diventare Caporetto :-)