If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

sabato 18 luglio 2009

Mala Lazna - Xtremor

Approfitto della prima mattinata di pioggia per scrivere il post relativo alla Xtremor; per chi non lo sapesse, si tratta di una tre giorni di orientamento svoltasi nella località, sconosciuta sulle carte stradali, di Mala Lazna.
Tutte le indicazioni, notizie, griglie e quant'altro si trovavano solo in internet; l'organizzazione è stata davvero spartana, in quanto tutto il lavoro ricadeva su nemmeno una decina di persone.
Le tre tappe ricalcavano le prime tre giornate della scorsa OOCup, con partenze su tre carte diverse e punto di ritrovo il grande prato centrale che fa da collante fra i vari colli adiacenti.
Gli iscritti, quasi 200, non erano nelle previsioni ma, il numero si è ingrossato in quanto il gruppo PWT, capitanato da M.Jorgensson e G.Viale, si è presentato al via delle prime due gare con tanto di autobus stile TOL.
Alcuni atleti erano reduci, come me, dalla 5 giorni delle Dolomiti ed altri saranno presenti all'incombente OOcup 2009; particolarmente piacere mi ha fatto ritrovare l'ori-blogger Martin Dean e famiglia con cui abbiamo avuto modo di conoscerci.
Purtroppo, per me, il tempo è stato soleggiato, la temperatura aumentata notevolmente e di conseguenza il bosco non era fresco come di solito; le difficoltà tecniche di queste carte erano risapute, tant'è che lo stimolo di venire a correre qui lo avevo avuto riguardando le vecchie gare.
A livello agonistico la mia categoria, M35, presentava alcuni nomi reduci dal Primiero e, visti i loro risultati, ho capito subito che avrei dovuto cercare di correre solo contro me stesso.
La prima e la terza carta sono simili poichè presentano zone scorrevoli intervallate da gruppi di massi ed avvallamenti; la seconda carta è, invece, tutta una serie di profonde buche, rocce enormi e dislivelli importanti; i sentieri segnati sono quasi invisibili a causa della vegetazione, solo un paio di loro sono davvero carreggiabili.
Correre su questi terreni è davvero impegnativo sia fisicamente che, soprattutto, mentalmente; qui, la concentrazione è fondamentale: non basta arrivare in zona punto, l'orientamento inizia dentro il cerchio. I minuti si perdono con facilità irrisoria, chi non è abituato all'orientamento fine paga un dazio molto alto.
Forse è per questo che esco da questa tre giorni davvero sconsolato: ho capito che il mio orientamento è troppo approssimativo per questo bosco e che dovrei ricominciare dalle basi per poter migliorare significativamente.
Credo che ormai sia troppo tardi per dedicarmi a migliorare certe caratteristiche, quindi non mi resta che prendere con leggerezza le mie gare cercando di divertirmi ancora senza farmi male.
Non sto a descrivere le mie singole gare, in quanto solo nella prima tappa sono riuscito a sbagliare poco; le due successive, forse complice la temperatura elevata, sono da dimenticare velocemente.
Per il resto è andato tutto abbastanza bene, salvo un problema con la prima stazione della seconda tappa che ha fatto riscrivere la classifica partendo dal secondo controllo.
Unici italiani presenti il duo del Cus Torino, in attesa dell'arrivo del GOK fra qualche giorno.

3 commenti:

cosimo ha detto...

il prossimo weekend, per le ultime due tappe della OOCup, arriverà un camper pieno di Er Teamini :-) ho visto le carte della Xtremor su WORLD OF O e dai percorsi compiuti ho idea che parecchia gente non ci ha capito assolutamente nulla, il tracciato del GPS era un'unica, contorta e intricata linea rossa... Ad ogni modo quei terreni richiedono un approccio mentale del tutto particolare, se uno pensa di viaggiare in bussola e arrivare al punto non può pensare di sopravvivere... Lo scorso anno ci ho messo un paio di tappe per capirlo... Buon divertimento e... grande invidia

rusky ha detto...

Ciao Cosimo, quello che hai scritto è vero però c'è qualcuno che se la cava anche qui... Non mi può consolare il fatto che Martensson ha sbagliato almeno un quarto d'ora nella seconda tappa! L'anno scorso ero andato meglio e mi rammarico di non aver migliorato...

stegal ha detto...

Tranquilli... tra poco arriva Stegal, e i quarti d'ora e di bue non si conteranno nemmeno!!!