If you want to translate:

Translate Italian to English Translate Italian to German Translate Italian to French

domenica 21 marzo 2010

Roccastrada - Sassofortino


Delle volte il destino è davvero beffardo: ho annunciato da poco il cambio di disciplina, per vari motivi, che mi ritrovo a dover commentare un fine settimana che va esattamente all'opposto di come l'avevo immaginato. Sabato, dopo un viaggio di oltre 4 ore, mi aspetta la quarta prova di TrailO; le prime tre sono state un disastro in quanto non sono più riuscito a provare le sensazioni del 2009. Questa volta sembrava la volta buona visto che il percorso di Giuliano Michelotti era infarcito di lanterne a norma di regola ed i vari quesiti erano stati studiati per un contesto urbano. Come al solito inizio ad handicap, nel senso che sbaglio le prime due risposte a tempo (sono l'unico ad aver sbagliato la prima!); improvvisamente entro in gara e non sbaglio più nulla, esclusa la prima lanterna del tracciato (non m'immaginavo che quella domanda nascondesse quel tipo di soluzione).
Tutte le lanterne del tracciato filavano lisce con facilità tanto da farmi chiedere se stessi rispondendo esattamente.... A questo punto, qualcuno potrebbe dire: ma che ti lamenti se hai sbagliato solo 3 punti? il problema è che la classifica dice 5 errori! ma come? ebbene sì, punti 13 e 14 black out inaspettato, non per aver sbagliato ad individuare la lanterna esatta, ma per essere andato, due volte, al punzone con in testa una lettera diversa da quella individuata. Chiara Sargenti, nel pomeriggio spiegherà che questo è un errore mentale in quanto ho chiuso la pratica prima di aver punzonato! Sarà, ma io so che coscientemente sono andato al punzone per timbrare quella lettera che non c'entrava nulla con la mia scelta! La prima reazione è stata quella di mollare tutto: non si può fare 500 km. per venire a fare queste cavolate! è vero che la mia risposta era quella esatta ma questo lo so solo io. Con questo spirito negativo sono andato alla riunione pomeridiana della FISO inerente l'aspetto mentale del nostro sport: credo che il profilo che uscirà dal mio questionario non sarà molto attendibile in quanto la motivazione era davvero al minimo.
Già sognavo una bella cena che Stegal mi precetta per fare la notturna... come accaduto in passato mi affibia l'identità di Plab per accompagnarlo nella gara di contorno denominata MA. Il clima serale non è migliori ed un pò di nebbia rende le lampade più accecanti; avendo programmato una sola gara di CO non ho nemmeno il ricambio. Partiamo con la mass-start e ci accorgiamo subito che non sarà una scampagnata: fortunatamente, abbiamo il primo loop identico e viaggiamo assieme. Ogni tanto, nel buio della notte, mi vergogno un pò a chiamarlo per assicurarmi che sia in zona in quanto so che non è il massimo della sportività; è vero che, viaggiando nelle retrovie, non diamo fastidio a nessuno. Nella prima parte facciamo un errore al punto 6 (credo 2 minuti) ma arriviamo al giro di boa mentre Mamleev chiude la sua prova. Il capolavoro tecnico lo facciamo per il punto 12: anzichè seguire le strade tagliamo per il bosco ed arriviamo esattamente sulla lanterna (solo questa scelta valeva il prezzo del biglietto...).
Al secondo loop ci accorgiamo che il destino non ci vuole più compagni: io faccio le due ali e trovo Stefano che sta completando la prima! a quel punto decidiamo di finire separati. La mia gara finisce tranquillamente bene ma il problema è che la situazione psicologica si è ribaltata: io, dalla delusione TrailO passo ad un buon umore per la divertente sgambata, Stegal arriva con un diavolo per capello! non oso scrivere ciò che ha sentenziato a cavallo della cena, ma di certo non era il simpatico speaker che tutti voi conoscete.
Più difficile è stato trovare la località del pernotto a causa delle scarse indicazioni stradali ma alla fine ci siamo rifocillati alla lunga tavolata orientistica del TOL. Domenica la giornata si preannunciava ottimale per me: cartina tecnica e lenta, temperatura fresca, nebbia; tutti ingredienti ideali per farmi venire voglia di correre con la carta. Il percorso della M40 è identico alla M20 ed alla M35; questo significa che avrò dei confronti ottimali con tutti i miei ex avversari.
Siccome so che non sono in forma fisica mi affido alla mia testa per fare meno metri possibili; la giornata è di quelle buone, la testa riesce a scindere chiaramente cippi (disegni e forme animali per arcieri), sassi, muretti, casette. Ho qualche titubanza verso la 3 e la 4 ma niente di compromettente; alla 4 arrivo con Alessio, alla 6 sono ancora con lui e Misha, alla 7 ancora in loro compagnia... mica starò facendo l'elitè? a parte gli scherzi mi riesco a distrarre un pochino osservando le loro cavalcate. molto bene senza perdite di tempo inutili, riesco a gestire lo sforzo che mi sta facendo sudare come d'estate; alla 11 vengo raggiunto da Carbone che parte molto dopo di me, gli faccio i complimenti ma.... non sta cercando la 11! capisco che si è perso. Ultimi sforzi in salita ed in discesa ed arrivo davvero contento; non sapevo come fosse la classifica ma era da tanto tempo che non trovavo una gara come questa; la soddisfazione, doppia, è stata quella di aver vinto la sfida con i master e di non aver sfigurato troppo rispetto ai ventenni in odore di nazionale. A questo punto mi chiedo: devo riaprire la mia seconda epoca?

17 commenti:

Stefano ha detto...

Stai chiamando un sondaggio?

Io voto per il SI !!! (soprattutto dopo averti visto in azione sabato sera)

Rusky ha detto...

Niente sondaggio: lo chiedo a me stesso ed al mio psicologo...-))

Andrea S. Trent-O ha detto...

Per me non hai mai creduto veramente di chiudere.Forse volevi convicerti di farlo ma in cuor tuo non lo hai mai deciso. Si capisce chiaramente da come scrivi. A volte anche per le grandi passioni ci sono attimi di stasi, ma se poi la passione brucia il ritorno di fiamma è quasi natuirale. Non ti sei mai fermato veramente.. è finita una stagione, adesso ne ricomincia un altra. Ci vediamo alla prossima gara Rusky!

Rusky ha detto...

Il problema è che a me piace l'orienteering ma non ho più testa per allenarmi! e purtroppo, senza allenamenti, non si va da nessuna parte....

stegal ha detto...

Mi scusi ma.... io devo venire a scoprire dalle classifiche che lei ha vinto la prima prova di Coppa Italia 2010?

Se Chiara legge le classifiche e il tuo blog, straccia il questionario e ti manda ai Mondiali!

Rudi ha detto...

posso solo dire che non dovrai mancare alla gara della pennicina a maggio e a quella del brallo di settembre

zonori ha detto...

Per Rudi: tanto per sapere, il bosco della Pennicina è come questo o ci aspetta qualcosa d'altro?

Rudi ha detto...

per zonori:faggio anzichè castagno,bianco vero dominante con qualche verdino,meno sassi a parte alcune piccole zone circoscritte di giungla nera(veramente limitate)...la differenza è l'orografia:alla pennicina sarà il marrone a farla da padrone
cmq più in là scriverò qualcosa

remox ha detto...

penicina

non vorrei che poi succeda come per elitè, doccie, monte moira...

rusky ha detto...

Quando avrete un'idea certa, fatemi sapere.... non vorrei dover scrivere di una trasferta da dimenticare! -))

Rudi ha detto...

elitè: alla penicina ci sarà anche l'elitè
doccie: nella zona arrivo ci sono le docce ma non sò se saranno accessibili(sono quelle delle camere della villa)...attenderei il volantino ufficiale
monte moria/moira: non ci sono mai stato ma credo che sia in provincia di Piacenza

remox ha detto...

proprio non ce la si fa
VS
sei troppo avanti

who knows?

Andrea S. Trent-O ha detto...

Hai visto che avresti vinto anche la M35? Ovviamente senza il minimo allenamento giusto?? Ah ah ah

Rusky ha detto...

Non ci voleva allenamento fisico ma solo mentale: il trailO aiuta!

Andrea70 ha detto...

Ah ah ah ah mi fai svoltolare per terra dal ridere. Fai meglio di (dizione alla Fantozzi: Caddero nell'ordine) Hueller, Pedrotti, Visioli, Stefani, Cipriani, Mair, Frizzera, Carbone..... attenzione attenzione attenzione....con la sola forza del pensiero eh! Fenomenooooo Uhaaaa non ce la faccio più dal ridere

Andrea70 ha detto...

Però a parte gli scherzi mi sono dimenticato di farti i complimenti... hai randellato tutti, M35 compresi.. come direbbero i veneti "miga bae!"

Rusky ha detto...

Una rondine non fa primavera....